Salvatore COSTA

Professore ordinario di FISICA SPERIMENTALE [FIS/01]
Ufficio: DFA 322
Email: salvatore.costa@ct.infn.it salvatore.costa@cern.ch
Telefono: 5329
Mobile: +39 347 3675196
Sito web: cms.ct.infn.it/~costa
Orario di ricevimento: Lunedì dalle 18:00 alle 18:10 (Gli studenti devono presentarsi nello studio del docente entro questi 10 min ma i colloqui dureranno tutto il tempo che serve) | Martedì dalle 08:00 alle 08:10 (Gli studenti devono presentarsi nello studio del docente entro questi 10 min ma i colloqui dureranno tutto il tempo che serve)


Attività di ricerca:

  1. Fisica delle interazioni fondamentali: esperimento CMS all' acceleratore LHC del CERN.
  2. Fisica dei raggi cosmici: esperimento Auger presso l' Osservatorio Pierre Auger.
  3. Fisica dei neutrini: esperimento JUNO in Cina.

ORCID: 0000-0001-9919-0569.

(Ultimo aggiornamento: 02 Gennaio 2023)

  • Professore di Fisica Sperimentale presso l'Università di Catania – Dipartimento di Fisica e Astronomia.

 

Formazione

  • Laurea in Fisica con il massimo dei voti e la lode il 13 Dicembre 1977, con una tesi su “Fotofissione sotto soglia dell' 238U”.

 

Posizioni ricoperte

  • UniCT: Professore Ordinario (dal 2 Marzo 2018)
  • UniCT: Professore Associato (1 Novembre 2001 – 1 Marzo 2018)
  • LBNL: Ricercatore Ospite (1989-1993)
  • UniCT: Ricercatore Universitario (17 Aprile 1984 – 31 Ottobre 2001)
  • CSFNSM: Borsista (1979-1983); Associazione di Ricerca (dal 1983)
  • INFN: Incarico di Ricerca (dal 1979)

 

Ruoli gestionali, attuali e precedenti

  • Membro del Consiglio Scientifico del CSFNSM (24 April 2022 - 23 Aprile 2026).
  • Revisore dell'esperimento RD_FCC dell'INFN (dal 2017, esperimento inizialmente denominato RD_FA).
  • Ex-Presidente della Commissione Qualità del Dipartimento di Fisica e Astronomia dell'Università di Catania (Marzo 2018-Novembre 2019).
  • Ex-Vicedirettore del Dipartimento di Fisica e Astronomia dell'Università di Catania (Novembre 2016-Ottobre 2018).
  • Ex-membro della Giunta di Direzione del Dipartimento di Fisica e Astronomia dell'Università di Catania (2007-2016).
  • Ex-membro della Commissione Scientifica per le Scienze Fisiche ("Commissione 02") dell'Università di Catania (2004-2009).
  • Ex-membro (in rappresentanza della Sezione di Catania dell'INFN) della Commissione Scientifica Nazionale 1 dell'INFN (Luglio 2015-Giugno 2019).
  • Ex-membro dell'Assemblea Nazionale dei Ricercatori INFN, in rappresentanza dei ricercatori della Sezione di Catania dell'INFN (2009-2010).
  • Organizzatore di diversi eventi scientifici quali: Conferenze Internazionali (CRIS1996, CRIS1998, CRIS2000, CRIS2002, CRIS2018), riunioni di Collaborazione (Collaborazione EOS nel 1996, CMS Pixel Workshop nel 2013) e di comitati ufficiali (CSN1 dell'INFN più volte).

 

Attività didattiche

  • dal 2009:  Laboratorio di Fisica II (A-L) per il Corso di Laurea in Fisica.
  • 2003-2010: Fisica I e/o Fisica II per il Corso di Laurea in Matematica.
  • 2002-2003: Fisica Generale II per il Corso di Laurea in Informatica.
  • 2001-2002: Laboratorio di Fisica Generale per i Corsi di Laurea in Chimica e Chimica Industriale.
  • 1999-2004: Esperienze Didattiche di Fisica per la SISSIS.
  • 1993-2001: Assistenza al laboratorio di Esperimentazioni di Fisica II (A-L) per il Corso di Laurea in Fisica.
  • 1990-1991: Esercitazioni di Fisica Generale I per il Corso di Laurea in Fisica.
  • 1983-1988: Esercitazioni di Fisica Generale II per il Corso di Laurea in Fisica.

 

Attività di ricerca, attuali e precedenti

  • Membro della Collaborazione JUNO (studio delle oscillazioni e della gerarchia di massa dei neutrini) presso il Jiangmen Underground Neutrino Observatory (2018-2020).
  • Membro della Collaborazione Auger (studio dei raggi cosmici: spettro, origine, natura) presso il Pierre Auger Observatory (2017-2019).
  • Membro della Collaborazione CMS (ricerca di: bosone di Higgs, supersimmetria, materia oscura, etc.) presso l'LHC del CERN (dal 2001).
  • Quale membro dell'esperimento CMS è uno degli scopritori del bosone di Higgs (4 Luglio 2012).
  • Ha svilupapto elevate capacità gestionali, ricoprendo un ruolo gestionale di grande responsabilità nell'ambito dell'esperimento CMS quale Resources Manager del progetto Tracker per 9 anni (2009-2017). In tale posizione ha gestito budgets annuali tra 1 e 2 milioni di € per il funzionamento e la manutenzione del'apparato sperimentale e ha gestito due distinti progetti di costruzione di apparati più avanzati, del costo di 15 milioni di € e 100 milioni di €, rispettivamente.
  • Da Gennaio 2020 a Agosto 2022 è stato Presidente dell'Assemblea degli Istituti che collaborano al progetto Tracker nell'ambito dell'esperimento CMS. Tale Assemblea comprende i Responsabili Locali dei 72 Istituti, sparsi in tutto il Mondo, che sono coinvolti nel progetto Tracker.
  • Da Febbraio 2019 è membro dell'Upgrade Office della componente Italiana della Collaborazione CMS.
  • Esperto di progettazione, costruzione e collaudo di rivelatori per esperimenti di fisica nucleare e delle particelle elementari, ha svolto ruoli chiave nella costruzione del rivelatore CMS iniziale e del cosiddetto rivelatore a Pixel aggiornato di Fase 1, è stato coinvolto nella progettazione e prototipizzazione del cosidetto rivelatore Tracker aggiornato di Fase 2, e ha adesso un ruolo di primissimo piano nella costruzione di quest'ultimo apparato quale Gestore Unico della Logistica (Logistics Manager).
  • Esperto anche di funzionamento dei menzionati rivelatori, è stato responsabile per il controllo, la sicurezza e il funzionamento ordinario del rivelatore Tracker (2008-2011), and succssivamente dell'intero apparato CMS (dal 2011 in poi).
  • Prima di iniziare la sua partecipazione all'esperimento CMS era stato la persona chiave di una collaborazione di lunga durata tra l'INFN-Sezione di Catania e parecchi gruppi di ricerca Americani nell'ambito di tre collaborazioni internazionali:
  1. TRANSPORT (Misura di quante più sezioni d'urto possibile di ioni pesanti su bersagli di idrogeno e elio al fine di contribuire alla costruzione di un databasedi tali dati ad uso dei modelli di transporto dei raggi cosmici attraverso il mezzo interstellare, 1988-1991) presso il LBNL;
  2. EOS (studio della materia nucleare in condizioni di alte densità e temperatira e della sua equazione di stato, 1991-1995) presso il  LBNL;
  3. E896 (ricerca della elusiva particella a 6 quark H0, 1993-2000) at BNL.
  • Per questi tre esperimenti è stato il responsabile unico di; controllo, funzionamento (sia hardware che software) manutenzione, calibrazione, elaborazione dei dati e analisi dei dati di un rivelatore a scintillazione, e fu inoltre profondamente coinvolto in diversi compiti più generali degli esperimenti nel loro complesso.
  • In precedenza, appena dopo la laurea (1977) aveva partecipato a diverse applicazioni della termodinamica statistica a studi fenomenologici nei seguenti campi:
  1. fisica dello stato solido e biofisica (1978-1982);
  2. multi-frammentazione nucleare (1982-1986) - questo lavoro portò alla pubblicazione di un articolo scientifico molto famoso [Il Nuovo Cimento A, 89 (1985) 1] dove venne proposta una procedura per determinare la temperatura della sorgente che si multi-frammenta, procedura che fu in seguito adottata da tutti i gruppi di ricerca del mondo operanti nello stesso campo.
  • Per parecchi anni (1981-1987) aveva anche condotto misure ordinarie di fisica nucleare in due laboratori dell'INFN: LNL e LNS.

 

Publicazioni Scientifiche

Il Prof. Salvatore Costa è autore di oltre 1100 publicazioni scientifiche. La lista completa è mantenuta nell'apposito catalogo IRIS di UniCT: "UniCT IRIS catalogue: Salvatore Costa".


visualizza le pubblicazioni
N.B. l'elevato numero di pubblicazioni può incidere sul tempo di caricamento della pagina
ANNO ACCADEMICO 2022/2023

visualizza gli insegnamenti
ANNO ACCADEMICO 2021/2022


ANNO ACCADEMICO 2020/2021


ANNO ACCADEMICO 2019/2020


ANNO ACCADEMICO 2018/2019


ANNO ACCADEMICO 2017/2018


ANNO ACCADEMICO 2016/2017


ANNO ACCADEMICO 2015/2016

L' attività di ricerca del Prof. Salvatore Costa riguarda la composizione della materia a livello elementare, le interazioni fondamentali tra la particelle componenti la materia, la storia e l' evoluzione dell' Universo. Questo ampio interesse scientifico per la comprensione della materia e dell' Universo a livello fondamentale si esplica nella partecipazione a tre importanti esperimenti, tutti condotti da grandi collaborazioni internazionali:

  1. Fisica delle interazioni fondamentali: esperimento CMS presso l' acceleratore LHC del CERN (Ginevra, Svizzera)
  2. Fisica dei neutrini: esperimento JUNO a Jiangmen, provincia di Guangdong, Cina
  3. Fisica dei raggi cosmici: esperimento Auger presso l' Osservatorio Pierre Auger a Malargüe, provincia di Mendoza, Argentina
  1. Membro di commissioni di concorso per reclutamento nelle Università e negli Enti di Ricerca italiani.
  2. Referee dell' esperimento RD_FCC (e precedentemente RD_FA)  dell' INFN.
  3. ex-Presidente della Commissione Qualità Dipartimentale del Dipartimento di Fisica e Astronomia dell' Università di Catania.
  4. ex-Vicedirettore del Dipartimento di Fisica e Astronomia dell' Università di Catania
  5. ex-Membro (quale Coordinatore del Gruppo 1 della Sezione INFN di Catania) della Commissione Scientifica Nazionale 1 dell' INFN
  6. Co-organizzatore della Conferenza CRIS 2018 e di molte precedenti edizioni della serie di Conferenze CRIS.

Il Prof. S. Costa, in quanto attualmente partecipante all' esperimento CMS presso il CERN, può fare da relatore di tesi su ricerche nel campo della Fisica delle Particelle, in particolare sulle attività in cui il Gruppo di ricerca CMS di Catania è coinvolto:

  • aspetti tecnologici relativi alla costruzione dei rivelatori;
  • acquisizione dei dati;
  • servizi di database.