Salvatore MIRABELLA

Professore associato di FISICA DELLA MATERIA [FIS/03]
Ufficio: DFA 252b
Email: salvatore.mirabella@ct.infn.it
Telefono: 5438
turimbe
Orario di ricevimento: Mercoledì dalle 15:00 alle 16:00 previo appuntamento col docente via email


Salvo Mirabella è Professore Associato di Fisica Sperimentale della Materia e insegna materie di "Semiconductors Physics and Technology", "Photonics", e Fisica 2.

La sua attività di ricerca è prevalentemente sperimentale, incentrata su nanostrutture a semiconduttore per Fotovoltaico, Sensoristica e Microelettronica (light absorption in Si or Ge quantum structures, sunlight-energy conversion, low-cost ZnO nanostructures, point-defects and dopants in Si and Ge, ion beam modification of materials). Dal 2000 Salvo è autore di quasi 170 articoli su riviste ISE nel campo di Fotovoltaico, Sensoristica e Microelettronica, con un H- factor di 30 e circa 2700 citazioni (Google Scholar, 2018, July). 

WoS Researcher ID: E-4672-2010

ORCID: 0000-0002-9559-4862

SALVO MIRABELLA (WoS Researcher ID: E-4672-2010) received his Laurea (1999) and PhD (2003) in Physics from University of Catania (Italy). Since 2003 he was a staff researcher at INFM-MATIS first and at CNR-IMM (Consiglio Nazionale delle Ricerche – Istituto per la Microelettronica e Microsistemi) later, being also an elected member of the IMM-Consiglio di Istituto. Since 2016, March, he moved to the University of Catania as Associate Professor in Experimental Condensed Matter Physics. His research activity is mainly experimental, focusing on semiconductor nanostructures for Photovoltaics, Smart Sensing and Microelectronics (light absorption in Si or Ge quantum structures, sunlight-energy conversion, low-cost ZnO nanostructures, point-defects and dopants in Si and Ge, ion beam modification of materials). Since 2000 Salvo contributed to almost 170 papers on ISE scientific journals in the field of microelectronics, photovoltaics and sensing, holding an H- factor of 30 and about 2700 citations (Google Scholar, 2018, July). He wrote a review paper on invitation upon B diffusion mechanism, and holds one international patent on point-defect engineering. Along the way, he established scientific collaboration with some EU and USA research institutes and universities, he has been invited speaker, chairman and member of scientific committees at various international scientific conferences, participant of several national and EU research projects, referees for international scientific journals (Physical Review Letters, Applied Physics Letters, Journal of Applied Physics, Optics Express, Nanoscale, …), responsible for research tasks in scientific projects. He co-organized three international scientific conferences (IBMM2006, Symposium I at E-MRS Spring 2009, Symposium Y at E-MRS Spring 2014), being also co-Editor of the relative three Proceeding Books, edited by Elsevier (as special issues of: "Nuclear Instruments and Methods B" and "Thin Solid Films and Elsevier Procedia"). He co-edited a book (Nanotechnology and Photovoltaics Devices: Light Energy Harvesting with Group-IV Nanostructures) with Pan Standford Publishing (2014) and co-authored a chapter “Silicon and Germanium Nanocrystals” in a CRC (T&F group) book (Silicon, Germanium, and Their Alloys: Growth, Defects, Impurities, and Nanocrystals).


Insegnamenti tenuti presso altri dipartimenti

  • DIPARTIMENTO DI INGEGNERIA ELETTRICA ELETTRONICA E INFORMATICA
    A.A. 2018/2019 - Corso di laurea in Ingegneria informatica - 2 anno
    FISICA II - canale 2

  • DIPARTIMENTO DI INGEGNERIA ELETTRICA ELETTRONICA E INFORMATICA
    A.A. 2017/2018 - Corso di laurea in Ingegneria informatica - 2 anno
    FISICA II - canale 2

  • DIPARTIMENTO DI INGEGNERIA ELETTRICA ELETTRONICA E INFORMATICA
    A.A. 2016/2017 - Corso di laurea in Ingegneria informatica - 2 anno
    FISICA II - canale 2

L’attività di ricerca scientifica, iniziata nel 1999 durante la tesi di dottorato, vede ad oggi tre macroaree applicative (Microelettronica, Fotovoltaico e Sensoristica), attivate in periodi successivi.

La prima macroarea comprende attività incentrate su difetti, diffusione e attivazione elettrica di droganti in Si e in Ge. Uno studio sperimentale molto esteso dei meccanismi di base che regolano le interazioni tra difetti di punto e droganti ha permesso di dare significativi contributi nella comprensione del meccanismo di diffusione di B in Ge e in Si, dell’attivazione di B e Ga in Ge, nell’utilizzo di He, F e C per la ingegneria dei difetti di punto in Si, e di O per i difetti in Ge. Il ruolo svolto è stato generalmente di primo autore o coautore. Tra i migliori prodotti si riportano 4 articoli pubblicati su Physical Review Letters (di cui uno a primo nome), un articolo di review a primo nome (“Mechanisms of boron diffusion in silicon and germanium”) scritto su invito nella rivista Applied Physics Reviews, un brevetto internazionale, diverse relazioni su invito a congressi internazionali.

La seconda macroarea è focalizzata sull’assorbimento di luce in nanostrutture a semiconduttore (Si o Ge) per il fotovoltaico avanzato. L’attività di ricerca svolta, prevalentemente sperimentale, ha chiarito molti aspetti del processo di assorbimento in quantum dots e quantum wells, definendo il ruolo del confinamento quantico, della fase (amorfa o cristallina) dei nanoprecipitati, della matrice isolante (tipicamente ossido o nitruro di Si), della densità dei nanoprecipitati, del loro ordine e l’importanza capitale dell’interfaccia con la matrice isolante. Il ruolo svolto è stato sia di primo autore sia di co-direzione scientifica. Tra i migliori prodotti, oltre le pubblicazioni, si citano l’edizione di un libro e la pubblicazione di 3 capitoli in due diversi libri.

La terza macroarea, la più recente, ha per oggetto la sintesi low-cost e controllata di nanostrutture di ossidi di metalli di transizione per applicazioni nel campo dei sensori. L’attività sperimentale ha chiarito i meccanismi di crescita da bagno acquoso di nanostrutture di ZnO (nanorods e nanowalls) e di NiO (nanofoam), evidenziandone i vantaggi in sensori di luce UV, di pH e di glucosio (sensore non-enzimatico). Il ruolo svolto è essenzialmente di coordinamento scientifico. Tra i primi risultati si citano già cinque articoli pubblicati su riviste di Fisica e di Chimica Fisica.

Dal 2015 Salvo Mirabella si occupa di divulgazione scientifica attraverso una serie di iniziative, tra le quali:

  • FameLab Italia
  • Pint of Science
  • Notte europea dei ricercatori