Piani di studio

Presentazione piano di studio

       Il piano ufficiale degli studi prevede tutte le discipline presenti nel piano didattico contenuto nel regolamento del CdS L-30 relativo alla propria coorte di riferimento  e pubblicato sul sito: http://www.dfa.unict.it/corsi/l-30/calendario-didattico, nel quale figura l’elenco delle discipline, proposte dal Corso di Studio.  La sostituzione di una o più discipline previste nel Piano Didattico, sino ad un massimo di 18 crediti, rispettando i vincoli di legge, si configura quale proposta di piano di studi personalizzato. Il limite di crediti sopra indicato può essere superato solo nel caso in cui ad esso sia collegata la facilitazione del trasferimento degli studenti da corsi di studio omologhi attivati ai sensi del D.M. 509/99 o nel caso in cui esso sia conseguenza della sostituzione di non più di 2  discipline. La richiesta di approvazione del piano di studio personalizzato, congiuntamente alle motivazioni culturali che la ispirano, deve essere sottoposta nei modi e nei tempi previsti dal Regolamento Didattico d’Ateneo, all’esame del C.d.S. per l’eventuale approvazione.

All’atto dell'iscrizione al secondo anno ogni studente deve presentare un piano di studi con l’indicazione dei corsi liberi che intende acquisire, per un totale di 12 CFU, in accordo con l’ordinamento didattico del Corso di Studi.  A tale scopo, lo studente potrà attingere dagli insegnamenti attivati in altri corsi di studi dell’Ateneo purché coerenti con il proprio piano formativo ed adeguatamente motivati ovvero tra gli “Insegnamenti Opzionali” offerti dal CdS L-30 e/o dal CdS LM-17 compatibilmente con il calendario delle lezioni.  La validazione della scelta delle attività formative sarà deliberata dal Consiglio di Corso di studio.

Fatti salvi i casi di passaggio e di iscrizione in ritardo previsti dal regolamento didattico di Ateneo, la presentazione del piano di studi va, di norma, effettuata on-line dal 2 ottobre 2017 al 31 ottobre 2017.

Si considera approvato automaticamente il piano di studio che:

i) includa tutti gli insegnamenti “non opzionali” previsti per la coorte di riferimento dello studente;
ii) includa gli insegnamenti di  “Informatica”,  “Istituzioni di  Metodi matematici della Fisica” e “Istituzioni di astrofisica” qualora,  per la coorte di riferimento dello studente, tutti o parte di essi siano previsti quali “opzionali”;
iii) includa, per i due insegnamenti a scelta previsti al 2° e 3° anno, due degli insegnamenti tra quelli offerti e attivati per il CdS L-30 come “opzionali” e rimasti disponibili,  per lo studente, dopo l’inclusione  nel proprio piano di studio dei corsi di cui in ii).

I piani di studio che non dovessero soddisfare i suddetti requisiti dovranno essere sottoposti alla approvazione del CdS.